venerdì 30 settembre 2011

Ok: è ufficiale!

Disegnerò il numero 2 della testata Defenders of Europe, creata da Fabrizio De Fabritiis ed edita da Emmetre Edizioni.

Ricordate questo? Altro non è che parte della tavola un tempo di prova, e che ora attende pubblicazione.


A Lamezia venne data profezia tradotta in scommessa: entro un anno avrei lavorato...

...oh no! Devo una cena a Luca, Pasquale, Fabrizio, Andrea!

Il riflesso della società

"Lui aveva capito."

B/N

Veloce dimostrazione di rimpianto per la vecchia scuola

domenica 25 settembre 2011

For Thorsten Bruemmel


Sketch, con un "piccolo" intruso (vedi Dibbuk), in partenza per... la Germania!

Mi fa tanto strano e piacere pensare che un mio ambasciatore debba sconfinare su richiesta...

Sobborghi londinesi

sabato 24 settembre 2011

Ottimo lavoro, Lelio!

Giorni fa ricevo su facebook un messaggio da parte di Lelio.

Le sue parole hanno sicuramente più efficacia di quante ne avrebbero le mie:


"Vi scrivo per un'iniziativa che mi è venuta in mente proprio ieri leggendo l'articolo che potete vedere in allegato - questo -.

Il casolare dove venne ucciso Peppino Impastato è stato trasformato in una vera e propria discarica, tentando di infangare e cancellare dalla memoria uno degli atti più vergognosi della storia della mafia.

Tentando di cancellare l'immagine di Peppino dalle nostre menti.

In risposta a questo propongo di realizzare un disegno su Peppino, per dimostrare che sono le immagini dentro di noi a mantenere viva la memoria, e questi disegni sono i simboli che stanno qui a manifestarlo. Nonostante tutto Peppino non è morto, è qui con noi adesso e potete sentirlo con i vostri occhi".


Giorni dopo arriva questa notizia:


Niente da dire, se non: ottimo lavoro, Lelio!


Questo è il mio piccolissimo contributo:


...e QUI trovate tutte le 47 illustrazioni.


Cito qualcuno (mi perdoni se non ne ricordo il nome) intervenuto nella chat: "la potenza del fumetto!"

...è proprio vero!

venerdì 23 settembre 2011

giovedì 22 settembre 2011

Viaggi da recluta

Ok, ho un debito col blog grande quanto Asgard.

Parliamo un po' del "Lamezia Comics and Co.".


Esattamente una settimana or sono apro la porta di casa Maresca ritrovandomi davanti Luca e Pasquale in compagnia di due ragazzi che, come se ce ne fosse bisogno, si presentano annunciando i loro nomi: Fabrizio ed Andrea.

Scrutate le meraviglie di rito di Luca, scendiamo e per le scale Pasquale profetizza: "da questo viaggio tornerai cambiato!", rivolto a me, e Fabrizio segue rivolto a lui: "cosa più ambigua non potevi dirla!".

Parte con queste premesse un viaggio all'insegna dell'allegria, ed inizio a farmi un'idea circa quel che non si vede dei fumetti: la parte migliore.


In macchina mi sento circondato di grattacieli, piccolo e gracile con le mie assi di legno; è il momento in cui torno a chiedermi, come già molte volte prima: "io qui dentro che c'entro?".


Arrivati a Lamezia ci rendiamo conto da subito dell'ospitalità dell'organizzazione, della cura con cui ha tenuto a farci sentire, nel senso pieno del termine, ospiti (persino a me, che tra quei nomi rischiavo facilmente, come logico, di restare in ombra).
Anzi di più: di famiglia, come uno di loro ha esplicitamente tenuto a precisare.

Non vorrei parafrasare la pubblicità, ma risvegliarsi tra asini e mini cavalli, almeno per me, veramente non ha prezzo.


Passano i giorni, mi guadagno il titolo di "recluta", e faccio amicizie: tra queste si erge prepotente il nome Lelio.

Neanche perdo tempo a ripetere della sua bravura, si sappia solo che non conto le volte in cui mi fermo ad analizzare letteralmente estasiato ogni frammento delle sue tavole (come questa foto:

(sono quello con lo scudo di Cap, ovvio!)
 ...e questa:


...dimostrano), mentre ascolto i suoi consigli.

E di questi sono infinitamente grato.

Come di quelli che Luca, Pasquale, Fabrizio, Andrea e il suo omonimo Andrea, non esitano a darmi per tutta la durata della fiera.


Pensavo che ritornato a casa non avrei voluto che immergermi nel letto a rilassarmi: varco la soglia, ripongo le conquiste (gli skecthes chiesti in giro per la fiera), apro la borsa, afferro gli attrezzi, e mi siedo a disegnare.

Concludo con l'immagine più significativa che si potesse fare:

Da sinistra: Luca Maresca, SuperMe, Fabrizio BatGalliccia, Andrea Del Campo, Pasquale John Qualano Sr.

mercoledì 14 settembre 2011

Ops!

Errore Organizzativo:

sarò al "Lamezia Comics and Co." già dallo sparo inaugurale di domani (e non da venerdì come detto in precedenza) fino alla chiusura di domenica.

E' prevista un'esposizione di alcune mie tavole, e naturalmente tanti tanti disegnini.

A domani in Calabria!!

martedì 13 settembre 2011

Modalità: "Fiera", impostata. Accento: "Calabrese"



A partire da venerdì 16 sarò a Lamezia per esporre e disegnare (si spera tanto) ai tavoli del "Lamezia Comics and Co", in compagnia di bella gente del calibro di Andrea Del Campo, Fabrizio Galliccia, Luca Maresca, Lucio Parrillo, Pasquale Qualano, ed altri.

Alla fiera sarà possibile acquistare Zavana.


Ci si vede in Calabria!

lunedì 12 settembre 2011

Post scriptum POST

Tenevo a dire due cose:


la prima: mai come in questo caso il gusto era fin dall'inizio nel partecipare, nel desiderio di vedermi accomunato a grandi nomi per mezzo di una stessa passione, quella per il disegno messa al servizio di Star Wars...

...bisognava mentire a se stessi altrimenti;


la seconda: la scelta di Yoda potrà risultare banale, ma non sarei potuto riuscire ad esprimere il mio affetto per la saga se non attraverso colui che rappresenta una delle idee più brillanti di sempre.


Ora ho la coscienza a posto.


Confidate nella Forza!


Postilla del 13 settembre:
il primo punto potrà sembrare un po' o tanto paraculo. Forse lo è, ma è anche la verità.

Grande guerriero? Guerra non fa nessuno grande (Yoda)



In occasione dell'uscita della saga di Star Wars in una nuova edizione in Blu-ray, Roberto Recchioni, Werther Dell'Edera e Riccardo Torti hanno da giorni indetto un concorso d'illustrazione celebrativo, aperto a professionisti e non.

Chi mi conosce sa che non poche volte la mia mano destra ha partorito su carta i personaggi della saga, questa è stata la scusa ideale perchè ciò avvenisse di nuovo.


Ma prima di mostrare cosa ne è uscito fuori, rimango ancora qualche secondo a ripensare al momento in cui mi sono accorto che il mio pargoletto verdastro godeva della compagnia del figlio di Dell'Otto  e di quello di Cavenago (ma giusto per dirne due).

Certo non è per merito, ma son comunque cose che fanno strano ad un "padre" (in positivo, a dir poco, naturalmente).




Trovate la gallery del concorso QUI.

domenica 11 settembre 2011

Nel 1608...

...Caravaggio si firmava "nel sangue":


Io, nel 2011, do testimonianza dell'involuzione della specie umana disegnando cose del genere:


Il tutto è partito con questo disegno dell'amico Daniele De Crescenzo (redattore e co-creatore di Zavana), e da lì il passo dall'omaggio all'autocompiacenza nella realizzazione di un ritratto iperrealistico è stato breve...

...si, iperrealistico: perchè ai miei occhi le zanzare sono realmente così!

lunedì 5 settembre 2011

L'altro ieri a Salerno

...e la fantasia dei titoli si spreca.

Un po' di testimonianze (dal blog di Zavana) del Mercatello Comics and Games, gentilmente ed accuratamente documentato da Daniele De Crescenzo:

Allo stand "Zavana-fanzine".
Con la testa occultata: Davide Maresca; con la testa che occulta: Paolo Mazzeo; in rosso: me
Uno dei tanti Spawn richiesti

Cap a Teo
L'ennesimo Spidey, a Raffaele


Thor a Luca

Catwoman a Chiara

Trovate altri sketches miei, di Paolo e Davide QUI (e anche la fantasia delle pose, nel mio caso, si spreca).

Indegnamente non ho ancora adempito ai miei doveri: un grazie infinito a Zavana!

domenica 4 settembre 2011

Ieri a Salerno



Come avevo annunciato e ricordato, ieri si è svolta la prima edizione del Mercatello Comics and Games.

Ebbene: non nego di aver inalato polveri di diffidenza fin dal principio, la cosa rischiava di essere molto simpatica, od anche no.

Ma in fin dei conti c'è chi mi dipinge un po' come lui:


...per cui quelle polveri si sarebbero poco dopo dissolte al tastare con mano.

Od anche no.

In questo caso si: circa sette ore di sketches interrotte solo da un panino, rapido ma comunque guastafeste, si accettano sempre ben volentieri.

Soprattutto se si ha la grande sorpresa di dover deludere solo uno dei visitatori (cosa che comunque si fa sempre a malincuore) che chiede non solo quale (per mia ignoranza) personaggio dei manga (e già che li ho chiamati in causa: che tristezza è stato non saper riconoscere nessuna, o quasi, finta faccia tra quelle dei tantissimi cosplayer presenti).

Ma aldilà dell'affluenza al tavolo, ciò che più ha stupito è stata quella totale alla manifestazione.

Sicuramente con l'idea di un'organizzazione molto più approfondita, un po' inizio a sperare.

Una gran bella giornata: ebbrava Salerno!

venerdì 2 settembre 2011

Promemoria

Ricordo che domani avrà luogo l'evento fumettistico salernitano di cui tre post fa.

Sarò al tavolo da disegno dalle 11:00 alle 19:00.

A voi la locandina: