venerdì 11 marzo 2011

Ovvio il ritardo, lecito il dubbio

Molto si è già detto circa Zavana, di cui è stata da me più volte ribadita l'uscita a febbraio.
Troppo, rispetto al troppo poco detto negli ultimi giorni, quelli in cui magari si esigeva di diffondere maggiori informazioni vista l'imminenza dell'uscita, anziché lasciare ad intendere, come ho fatto, necessarie comunicazioni di servizio che lamentavano di star strette nella mia coscienza. 

Ebbene: il ritardo di stampa è palese, lo avevo già lasciato presagire proferendo ad un giorno dalla fine del mese cose tipo "nell'attesa che venga comunicata la data di pubblicazione" (vedi).
Da diretto interessato coinvolto nel progetto dichiaro: ci scusiamo per il disagio.

Intanto:

Ciao!!